LA TERAPIA EMDR NEI DISTURBI DEPRESSIVI: RIDARE VITA AL CUORE CONGELATO – Milano – Hotel Michelangelo – Luca Ostacoli – 14-15 marzo 2020

//LA TERAPIA EMDR NEI DISTURBI DEPRESSIVI: RIDARE VITA AL CUORE CONGELATO – Milano – Hotel Michelangelo – Luca Ostacoli – 14-15 marzo 2020

LA TERAPIA EMDR NEI DISTURBI DEPRESSIVI: RIDARE VITA AL CUORE CONGELATO – Milano – Hotel Michelangelo – Luca Ostacoli – 14-15 marzo 2020

2020-02-21T13:33:33+00:0014 Marzo 2019|Attività per i soci|
Data Luogo
14-15 marzo 2020 Milano – Hotel Michelangelo

 

Nell’esperienza depressiva la persona si trova a vivere all’interno di una dimensione alterata in cui sono trasformate tutte le coordinate della vita quotidiana. Ogni cosa appare ingigantita e più difficile da affrontare, il corpo ha meno energia e sembra non essere più il nostro compagno, il piacere e la motivazione sono ridotti e i colori spenti; si alterano anche la percezione del tempo e dello spazio che si dilatano e lasciano soli anche in presenza delle persone. In questo “incantesimo” che sovverte l’esistenza dominano spesso i giudizi negativi su se stessi e sulla realtà che non è più percepita come lo spazio della vita ma della fatica e dello sforzo che non si sente di poter sostenere.
Ci possono essere diverse cause che attivano la risposta depressiva, come ad esempio la mancata elaborazione di lutti di persone care che erano fondamentali per noi, malattie fisiche, difficoltà sociali o economiche, alterazioni ormonali e molte altre, declinando i sintomi in diverse sindromi con indicazioni terapeutiche differenti.
In tutti i casi però il “centro” è la perdita della capacità di amare se stessi, gli altri, la vita. E’ proprio questo congelamento del cuore che blocca e impedisce di affrontare le difficoltà. La “scheggia di ghiaccio” che riduce sensibilità e colore a tutto viene richiamata dalle difficoltà attuali ma spesso fa parte di una “lente” sul mondo che si è alterata nell’infanzia e che riattiva un passato deprivato che si dilata e sostituisce al presente della persona adulta. E’ sorprendente come la reazione psicologica attivi fenomeni neurobiologici complessi che contribuiscono all’incantesimo del congelamento.
Per poter ridare vita al cuore e colore affettivo alla vita è necessario agire da più lati: a livello emozionale aprire la ricettività ai semi delle risorse che sono restate libere dall’incantesimo, anche se restano “coperte” nell’attesa del clima per poter rifiorire; riavvicinarsi agli eventi per contattare con delicatezza le parti infantili che ora dominano la scena, calmando la loro sofferenza e ridando ruolo e competenza alla parte adulta nell’accoglierle; a livello fisico “scaldare” il corpo in modo graduale e mirato con la luce, il movimento, il nutrimento, il recupero della natura e dei 5 sensi; tutto questo all’interno dell’oscillazione dinamica dei ritmi neurovegetativi orto e parasimpatici nel sistema cervello – cuore – intestino. Per i terapeuti uno degli aspetti più delicati è il fatto che in ogni terapia di persone affette da depressione si toccano le proprie “parti congelate”: se si “reagisce” ad esse con il “bisogno del miglioramento” involontariamente si contribuisce al blocco; se invece si riconoscono come un angolo della visione di se e del mondo che le parti infantili della persona stanno condividendo con noi allora si crea una connessione, più libera dal tempo e dalla pressione del cambiamento, in cui la trasformazione ha più possibilità di avvenire.
L’obiettivo del seminario è di offrire degli strumenti per orientarsi nel viaggio attraverso la depressione, provando a riaprire il cuore verso la vita in modo nuovo.

PROGRAMMA
1° giorno
09.00–11.00 La valutazione dell’esperienza depressiva nel paziente e nel terapeuta: tipologia di traumi e coazione a ripetere
11.00-13.00 Neurobiologia delle tipologie di depressione: cosa è utile sapere per lo psicoterapeuta
14.00-17.00 La stabilizzazione durante il protocollo: tecniche di regolazione dell’arausal

2° giorno
09.00-11.00 Approccio al lutto: la via della qualità del cuore
11.00-13.00 Elaborazione del neglect nell’attaccamento: l’avvicinamento progressivo alle parti bambine
14.00-16.00 Elaborazione del neglect: la tecnica della storia “come se”
16.00-17.00 Discussione e conclusione
17.00-17.30 Compilazione Questionario ECM

  • ISCRIVI AL CORSO

    LA TERAPIA EMDR NEI DISTURBI DEPRESSIVI: RIDARE VITA AL CUORE CONGELATO - Milano - 14-15 marzo 2020

  • OBBIETTIVI:

    Acquisire le conoscenze teorico – pratiche relative al modello terapeutico EMDR. Acquisire i contenuti tecnico – professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione.

  • Questa formazione è GRATUITA per i soci dell’Associazione. Pre-requisito per accedere al workshop è aver partecipato ad un Corso di EMDR liv I° riconosciuto da EMDR

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare la navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie. Per approfondire Privacy e Cookie Policy Accetto