Il trattamento EMDR individuale e di gruppo nel Disturbo di Panico con e senza agorafobia: dalla teoria alla pratica clinica – Milano – Hotel Michelangelo – Elisa Faretta – 01 marzo 2020 ***COMPLETO***

//Il trattamento EMDR individuale e di gruppo nel Disturbo di Panico con e senza agorafobia: dalla teoria alla pratica clinica – Milano – Hotel Michelangelo – Elisa Faretta – 01 marzo 2020 ***COMPLETO***

Il trattamento EMDR individuale e di gruppo nel Disturbo di Panico con e senza agorafobia: dalla teoria alla pratica clinica – Milano – Hotel Michelangelo – Elisa Faretta – 01 marzo 2020 ***COMPLETO***

2020-02-21T13:33:38+00:001 Marzo 2019|Attività per i soci|
Data Luogo Iscrizione
01 marzo 2020
dalle ore 09.00 alla ore 17.00
Milano – Hotel Michelangelo COMPLETO

 

Il tema centrale del workshop riguarda una prospettiva di approfondimento ampia e completa tra diverse teorie sull’utilizzo della psicoterapia integrata con EMDR nel trattamento del Disturbo di Panico (DP) con e senza agorafobia, per offrire ai terapeuti una modalità operativa di intervento, sia con pazienti in un setting individuale che di gruppo. Verrà innanzitutto presentato un approccio dell’eziologia panica alla luce delle più recenti teorie neuropsicologiche, con particolare attenzione alla teoria polivagale, alle neuroscienze di Panksepp, fino alla teoria dell’attaccamento di Bowlby. Questo sguardo al panorama scientifico culminerà con la più recente teoria dell’Adaptive Information Processing (AIP), base fondamentale del metodo EMDR. Secondo questo modello le Esperienze Sfavorevoli Infantili (ACEs) e i traumi successivi che non vengono adeguatamente elaborati predispongono il soggetto a una vulnerabilità alle esperienze stressanti, danneggiando le strategie di coping.
Tra i disturbi d’ansia, il DP è quello maggiormente diffuso nella nostra società, sia a livello epidemiologico, sia nel dialogo comune, speso presente in comorbilità con i disturbi depressivi o l’uso di sostanze. Il panico e i suoi sintomi sono spesso invalidanti per chi li vive e possono portare a problemi lavorativi, relazionali e fisici.
Nella prima parte del workshop ci si concentrerà sugli aspetti connessi al DP, sulla coazione a ripetere e su come interrompere il “circolo vizioso” che si è innescato e che mantiene il sintomo. L’attenzione a questa prospettiva è il presupposto per garantire l’appropriatezza degli interventi psicologici secondo il modello EMDR, un approccio che si è rivelato ben integrabile in diversi modelli teorici di intervento per il disturbo in oggetto.
La seconda parte del workshop sarà dedicata ai fattori terapeutici del trattamento, passando dall’importanza dell’alleanza terapeutica all’applicazione pratica dell’EMDR nel DP, seguendo una precisa articolazione in 8 fasi e secondo il modello AIP articolato in “passato, presente e futuro”. Verranno illustrati gli strumenti di assessment e gli script delle tecniche di psicoeducazione e di stabilizzazione, di concettualizzazione e di pianificazione del trattamento EMDR, con un’attenzione particolare alla storia di attaccamento e alle esperienze infantili precoci stressanti, poiché l’insorgenza del Disturbo da Attacchi di Panico è correlata alla riattivazione di esperienze traumatiche precedenti, comprese separazione, lutto, malattia o un periodo di stress prolungato. Verranno spiegate nel dettaglio le fasi del protocollo EMDR specifico per il Disturbo di Panico sia individuali che di gruppo. Ad illustrazione di quanto esposto, verranno presentati esempi di casi clinici e filmati.

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare la navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie. Per approfondire Privacy e Cookie Policy Accetto