Il trattamento della depressione con l’EMDR: le basi cliniche – Luca Ostacoli – 27 marzo – Diretta streaming dalle ore 09.00 alle ore 17.00

//Il trattamento della depressione con l’EMDR: le basi cliniche – Luca Ostacoli – 27 marzo – Diretta streaming dalle ore 09.00 alle ore 17.00

Il trattamento della depressione con l’EMDR: le basi cliniche – Luca Ostacoli – 27 marzo – Diretta streaming dalle ore 09.00 alle ore 17.00

2021-04-01T21:18:46+00:0027 Marzo 2020|Attività per i soci|
Data Luogo
27 marzo – dalle ore 09.00 alle ore 17.00 Diretta streaming

 

La Depressione è una delle maggiori cause di disabilità nel mondo secondo l’OMS, con enormi costi sociali e umani. I trattamenti farmacologici sono efficaci in meno del 30% dei casi; la Psicoterapia è riconosciuta come lo strumento più importante del trattamento, combinata con la promozione di sani stili di vita, nei casi severi con i farmaci, ma è impegnativa per i terapeuti perchè il funzionamento è strutturato in circoli viziosi.
Nelle depressioni resistenti è compromessa la relazione con se stessi e con gli altri, la finestra di tolleranza può essere molto ristretta,  con uno spazio limitato per un contatto con l’esperienza emotiva.  L’anedonia e l’impotenza possono ridurre la motivazione sia nel paziente sia nel terapeuta.
Inoltre all’interno della diagnosi di Depressione rientrano  molte situazioni eterogenee tra di loro con indicazioni terapeutiche diverse. In comune vi è sempre la perdita della capacità di amare, di cui il primo segno è la riduzione della capacità di provare piacere che generalmente precede l’insorgere della tristezza e dell’apatia. Fin dalle prime fasi del trattamento è importante aiutare la persona a comprendere che in realtà non ha perso veramente la sua capacità di amare ma che il proprio sistema di equilibrio interno sta proteggendo, tenendoli nascosti all’interno, i suoi affetti come qualcosa di sensibile e delicato rispetto alle difficoltà di vita cha incontra e che aspetta le condizioni per potersi esprimere nuovamente.
Tutto il corso della terapia è una combinazione di pratiche per aiutare gradualmente la persona ad accogliere le sue emozioni, anche se disagevoli, riavvicinandosi a se stessa; trasformare gli schemi di interpretazione della realtà in modo più costruttivo, riaprendo le “chiusure” post traumatiche e scoprendo in modo nuovo le risorse interne ed esterne.
L’EMDR offre una via preziosa per riaprirsi alla vita ma, per poter essere efficace, deve essere applicato tenendo conto di più dimensioni: la storia delle risorse e degli eventi di vita, ma anche il livello funzionale del paziente che determina la sua percezione del corpo, dello spazio, del tempo e della relazione, il monitoraggio dell’arousal nella seduta, il controtransfer del terapeuta.
Nel progetto “EDEN” (European Depression EMDR Network) sono state sviluppate molte strategie terapeutiche, basandosi sul confronto clinico, le scienze affettive e la neurobiologia come guide preziose per poter personalizzare il processo passo a passo.
Nel corso del seminario verrà presentato il protocollo internazionale di trattamento “Deprend”, elementi di valutazione per la scelta della modalità di approccio EMDR in base alla fase di malattia e al livello funzionale della persona, esempi di stabilizzazione attraverso l’amplificazione delle risorse naturali della persona, sia interne sia nella sua vita quotidiana.

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare la navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie. Per approfondire Privacy e Cookie Policy Accetto