APPLICAZIONI CLINICHE DELLA TEORIA POLIVAGALE ALL’EMDR

13 aprile 2024 – on line – dalle ore 09.00 alle ore 17.00

Gabriella Giovannozzi

Abstract

Il Sistema Nervoso Autonomo regola le nostre strategie di difesa e, pertanto, condiziona l’impatto traumatico. La Teoria Polivagale di Porges che descrive, in modo innovativo, il funzionamento del Sistema Nervoso Autonomo dei mammiferi superiori e dell’uomo può aiutarci a comprendere le cause di questo impatto e l’entità della sua gravità, fornendoci spunti per la sua soluzione. Partendo dalla descrizione di alcuni elementi della Teoria di Porges, in questo workshop, verranno fornite indicazioni per il loro utilizzo integrato nella psicoterapia EMDR.
Nella convinzione che l’EMDR, come dimostrato dalla ricerca scientifica, sia una psicoterapia esperienziale, che conduce il paziente attraverso il processo della sua guarigione, vogliamo aumentare la consapevolezza del terapeuta EMDR sui processi psicofisiologici implicati nella comparsa della patologia e nella sua risoluzione. Una migliore conoscenza di questi processi può dare al terapeuta EMDR maggiore sicurezza. La sicurezza del terapeuta è importante per garantire sicurezza al paziente, precondizione essenziale, come indicato dalla Teoria Polivagale, per la processazione dell’esperienza traumatica.

Programma

09.00-11.00
EMDR una psicoterapia esperienziale. L’apporto della psicofisiologia per portare e mantenere il paziente nel processo di guarigione
11.00-13.00
La Teoria Polivagale
14.00-15.00
Importanza della condizione di sicurezza
15.00-16.00
Valutazione delle diverse reazioni del SNA e indicatori per riconoscerle
16.00-17.00
Interventi sulle disfunzionalità del SNA

LE ISCRIZIONI AL CORSO SONO CHIUSE