Workshop di Approfondimento: Tecniche per gestire le difese di evitamento e la tecnica del Loving Eyes – Emanuela Spadoni – 29 Settembre – Milano -COMPLETO-

Data Luogo Iscrizione
29 settembre 2018 Milano COMPLETO

Per un terapeuta con esperienza nell’applicazione della terapia EMDR, è molto evidente che man mano che aumenta la complessità dei pazienti, si osservano in modo sempre più significativo alcuni meccanismi e ostacoli che non permettono di procedere solo con il protocollo standard. In questo caso è necessario introdurre delle variazioni alla  procedura  standard e utilizzare altri strumenti specifici ad integrazione.
Tra gli ostacoli che più frequentemente si trovano nella pratica clinica con pazienti complessi abbiamo le difese di evitamento e la perdita dell’attenzione duale e sicurezza nel presente mentre si rielaborano ricordi disturbanti.
Il workshop mira all’approfondimento di alcune tecniche specifiche utili per gestire le difese di evitamento e la tecnica del Loving Eyes, strumento versatile di cui si vedranno molteplici contesti di utilizzo. Tale tecnica lavora sulla conciliazione di stati dell’Io in conflitto ed è efficace tra l’altro nelle situazioni a rischio di perdita dell‘attenzione duale e sicurezza nel presente durante le procedure di rielaborazione di eventi traumatici.
La giornata di studio verterà principalmente sull’utilizzo di materiale clinico (transcripts e video) messo a disposizione dal relatore per poter concretamente vedere diversi contesti di applicazione delle tecniche sopracitate. Il materiale verrà discusso in gruppo, con l’obiettivo di immergersi nell’applicazione delle tecniche in modo pratico e incrementare la padronanza dei partecipanti nell’utilizzo delle tecniche in oggetto. Il metodo didattico utilizzato sarà ispirato al PBL (Problem Based Learning).
Infine verrà riservato uno spazio per permettere ai partecipanti di portare commenti e prospettive di applicazione delle tecniche in oggetto sui loro casi.
Il workshop è costruito dando già per acquisite le conoscenze degli aspetti teorici  e quindi la partecipazione è riservata a colleghi che abbiano già partecipato a workshop avanzati sulla dissociazione e sulla applicazione con casi complessi.