La dissociazione strutturale e il trattamento della traumatizzazione cronica con EMDR – Padova – 24-25 Giugno – Roger Solomon

Data Luogo Programma Modulo di iscrizione
24-25 giugno 2017 Padova Programma COMPLETO

I terapeuti EMDR che lavorano con il trauma complesso devono comprendere la dissociazione. Questo workshop di due giorni è orientato ad aiutare terapeuti esperti (psichiatri, psicologi e psicoterapeuti) ad integrare l’EMDR e a sviluppare un efficace approccio adattivo per il trattamento di pazienti che riportano una storia di traumatizzazione cronica, caratterizzata da disturbi derivati da un trauma complesso, in particolare da disturbi dissociativi complessi. I partecipanti impareranno a comprendere la natura dissociativa che caratterizza questi disturbi, la valutazione dei disturbi dissociativi e l’applicazione dell’EMDR nei pazienti con traumi complessi all’interno del contesto standard di cura, come ad esempio nel trattamento orientato a fasi. Vi è oggi consenso nel ritenere che il protocollo standard EMDR debba essere modificato per questi pazienti, adattandolo alle loro caratteristiche. E’ necessario quindi, che il terapeuta possieda una buona conoscenza della struttura della personalità dissociata presente nei suoi pazienti, delle parti dissociative, delle loro forze e deficit e delle loro interrelazioni. Utilizzando il quadro teorico del Trattamento a Fasi e della teoria della Dissociazione Strutturale di Personalità, inclusa la Psicologia dell’Azione di Pierre Janet, questo workshop aiuterà i partecipanti a capire come completare il lavoro preparatorio essenziale, prima di poter procedere a integrare i ricordi traumatici e a diventare più competenti nell’utilizzo dell’approccio EMDR modificato. Il trattamento orientato a fasi trae le sue origini dal lavoro pioneristico di Pierre Janet (1859-1947), il quale descrisse tre fasi nel trattamento globale: (1) stabilizzazione, riduzione dei sintomi, e training delle abilità; (2) trattamento dei ricordi traumatici; e (3) re-integrazione e riabilitazione della personalità. La sua applicazione assume la forma di una spirale, le cui diverse fasi nel trattamento possono essere alternate in base ai bisogni del paziente. Il trattamento globale ha come obiettivo aiutare il paziente a condurre una vita più adattiva e quindi, ad integrare gradualmente le varie parti della personalità.