Interrogazione alla commissione e al consiglio europeo per essere informati sulle politiche sociali che intende attuare in tema di salute mentale.

///Interrogazione alla commissione e al consiglio europeo per essere informati sulle politiche sociali che intende attuare in tema di salute mentale.

Interrogazione alla commissione e al consiglio europeo per essere informati sulle politiche sociali che intende attuare in tema di salute mentale.

2018-07-09T10:27:16+00:009 luglio 2018|Hp, News|

Considerando le conseguenze avverse a lungo termine che le recenti emergenze sociali possono causare, citando la terapia EMDR come metodo efficace.

I parlamentari europei possono rivolgere alla Commissione e al Consiglio tre tipi di interrogazioni:

  • interrogazioni scritte, pubblicate nella Gazzetta ufficiale con le relative risposte
  • interrogazioni orali, presentate durante le sessioni parlamentari e pubblicate nei resoconti del Parlamento europeo
  • interrogazione parlamentare è la domanda che uno o più parlamentari rivolgono al governo nel suo complesso o a un singolo ministro per essere informati sulla veridicità di un fatto o di una notizia e sui provvedimenti che il Governo intende adottare o ha già adottato in merito.
  • La domanda viene formulata per iscritto e la risposta della Commissione potrà essere in forma scritta o orale secondo quanto richiesto dal parlamentare interrogante che indica pure se intende ottenere risposta in commissione o in aula.
  • Lo strumento dell’interrogazione parlamentare è utilizzato dal Parlamento europeo per informarsi sulle linee guida e sulle finalità su cui si basa il lavoro delle diverse commissioni parlamentari.

L’Eurodeputata Miriam Dalli (Malta) Membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare, ha sottoposto un’interrogazione alla commissione e al consiglio europeo per essere informata sulle politiche sociali che intende attuare in tema di salute mentale, considerando le conseguenze avverse a lungo termine che le recenti emergenze sociali possono causare, citando la terapia EMDR.

Nello specifico, Miriam Dalli ha posto un’interrogazione con risposta in forma scritta, sulle conseguenze a lungo termine mentali e fisiche e la creazione di una società consapevole delle conseguenze del trauma.

Disastri naturali, causati dall’uomo, la minaccia del terrorismo, l’ondata migratoria e eventi avversi infantili, lutti e il bullismo, sono eventi traumatici vissuti da tante persone e possono sviluppare diverse problematiche di salute mentale e fisica a lungo termine. Sono un peso a livello sociale pesante e gli impatti negativi potrebbero essere minimizzati attraverso interventi in fase acuta, scientificamente validati e organizzati.

  1. La Commissione sta fornendo assistenza a queste popolazioni vulnerabili supportando l’implementazione di servizi di salute mentali focalizzati sul trauma, tramite l’uso ad esempio della terapia EMDR?
  2. Qual è la posizione della Commissione rispetto alle conseguenze a lungo termine del Disturbo Post-traumatico da Stress, e come aiuterà a promuovere interventi recenti per fare prevenzione e ridurre i costi?
  3. La Commissione sta lavorando con gli Stati Membri per garantire accesso a interventi focalizzati sul trauma per il personale di primo soccorso a seguito dell’evento e sta considerando di implementare tali interventi all’interno dei di emergenza?

Clicca qui consultare la domanda.

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare la navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie. Per approfondire Privacy e Cookie Policy Accetto