EMDR – Applicazione con PTSD complesso e con personalità dissociative – Milano – Hotel Michelangelo – 28-29 Ottobre 2017 – Jim Knipe (USA) – (09.00-17.30)

Data Luogo Iscrizione Programma
28-29 ottobre 2017 Hotel Michelangelo
Milano
Modulo di iscrizione Programma

L’EMDR ha un impatto profondo nelle vite dei nostri pazienti e 17 studi pubblicati negli ultimi anni dimostrano la sua efficacia nel trattamento del trauma (Maxfield & Hyer, 2002). Nonostante la definizione del DSM IV del PTSD sia focalizzata sull’evento traumatico singolo, molti pazienti che cercano sollievo in terapia hanno una storia traumatica con eventi ripetuti per lunghi periodi di tempo. Il termine PTSD complesso (Herman, 1992; van der Kolk, 2005) è stato proposto per descrivere un insieme di effetti negativi di stress prolungato e estremo, in particolare durante l’infanzia.
Questo workshop è focalizzato sulla descrizione di un quadro teorico e di strumenti terapeutici specifici che possono essere utili per fornire una terapia efficace, nell’ambito del modello AIP (Adaptive Information Processing) per individui che soffrono di PTSD complesso.
Concetti importanti e interventi speciali verranno illustrati attraverso dei video ed esempi di sedute di terapia.
Il Dott. Knipe presenterà metodi per identificare e trattare sintomi dissociativi specifici, supportato da dati di ricerca e da case studie e fornirà degli strumenti nell’ambito dell’EMDR che possono essere usati per ottimizzare l’effetto terapeutico dell’EMDR con pazienti che sono evitanti e/o molto vulnerabili all’abreazione dissociativa, alla vergogna cronica e all’idealizzazione irrazionale di sé stesso o di altri. Verranno presentate le caratteristiche dei pazienti con PTSD complesso, che includono problemi di attaccamento interrotto e di difese psicologiche disfunzionali.
Inoltre, illustrerà come identificare i vari stati dell’Io e lavorare con questi nell’ambito dell’AIP. Verrà dedicato uno spazio per la discussione di casi presentati dai partecipanti.
Possono accede al workshop tutti i soci che hanno la certificazione di Practitioner e i Supervisori in regola con le quote associative

Torna indietro